Aldo Di RussoStrategie per l'evoluzione

Quante volte sarà capitato anche a noi, andando alla posta con in mano il bollettino di conto corrente Acea di dire " vado a pagare l'acqua". Tutto senza rendersi conto che non è l'acqua che si paga, ma il servizio di gestione. Tutti quegli uomini e tutte le tecnologie utilizzate per estrarla e trasportarle dai luoghi di captazione alle nostre città, di distribuirla fino nelle nostre case dopo averla trattata ed analizzata per renderla sicura, fino a smaltire in modo compatibile con l'impatto ambientale l'acqua utilizzata durante il giorno. Questo processo, in Acea lo chiamano " ciclo". Si tratta di un vocabolo gergale, freddo, forse, un termine quasi medico, ma che nulla ha a che fare con la passione che ho trovato in ciascuno di loro.

Questo è uno spot pubblicitario atipico che prende le mosse dai contenuti di un documentario che stavo girando proprio per Acea quando l'azienda stessa si è posta il problema di doverlo produrre. Si è scelta una strada non usuale, quella di far rappresentare l'Azienda dalle stesse maestranze che ci lavorano tutti i giorni affiancate da un attore protagonista, Saverio Moriones, che si mimetizza splendidamente all'interno dell'azienda sembrando proprio uno di loro. Autentici sono invece tutti gli altri che offrono la loro cultura di impresa e la loro passione al pubblico esattamente come la offrono quotidianamente all'azienda. E' proprio questa passione che offre la tranquillità e la sicurezza necessaria per un servizio delicato come la fornitura e lo smaltimento dell'acqua in una grande città. Lo spot esiste in due versioni: 30" per i circuiti televisivi e 6" per le sale cinematografiche della città
© 2005 Aldo Di Russo Contattami