Aldo Di RussoStrategie per l'evoluzione

Quando si affronta questo tema nel Gargano il punto di partenza non può non essere il breve racconto di Riccardo Bacchelli “il brigante di Tacca del Lupo”, ripreso per il cinema da Pietro Germi nel 1952 in cui Amedeo Nazzari interpreta il ruolo del capitano Giordani che nel 1863 viene inviato nel mezzogiorno a ripulire la regione dai briganti
Il tema del brigantaggio meridionale è stato discusso “non per fare un elogio del brigantaggio - scrive Carlo Levi - Giudicato da un punto di vista storico, nel complesso del Risorgimento Italiano non può essere difeso.... esso appare come l’ultimo sussulto di un passato che andava stroncato, un movimento funesto e feroce, nemico dell’unità, della libertà e della vita civile”.
Ma il brigantaggio dei contadini, afferma l’autore di Cristo si è fermato ad Eboli, è un altro, sta ad essi nel cuore, fa parte della loro vita, è il fondo poetico della loro fantasia, è la loro cupa, disperata, nera epopea...... E’ una rivolta disumana, che parte dalla morte e non conosce che la morte, dove la ferocia nasce dalla disperazione”
Il fenomeno nasce agl'indomani dell’Unità d’Italia, quando il mito di Garibaldi era ormai passato ed un nuovo stato aveva sostituito il precedente lasciando i problemi della fame e dell'indigenza irrisolti, ma con una disillusione in più. Le motivazioni della loro ribellione fanno ricercate, allora, nel desiderio di riscatto di una popolazione oppressa dalla povertà, il brigante risponde ad una violenza già subita e ricerca da se una giustizia laddove le leggi non la garantiscano. Quando vivere si fa difficile, si cerca di occupare degli spazi di cronaca per tornare, attraverso la letteratura, alla vita
.

Lo scopo del documentario è quello di raccontare sia per il “turismo culturale” sia per “l’identità locale” il fenomeno storico diventato leggenda e “cantato” nei paesi e nelle piazze come fenomeno della fantasia popolare.
Lo faremo utilizzando canti popolari, un cantastorie d’eccezione che racconterà alla maniera dei menestrelli di piazza alcuni episodi della vita del Gargano legata al tema: Raffaele Nigro, autore di molte ricerche sui briganti, giornalista e scrittore, autore tra l’altro di “Giustiziateli sul campo” una ricerca critica nella letteratura che crea il mito del brigante. Farà da guida al percorso tra storia e letteratura indagando nei fenomeni e e nelle fantasie che ogni racconto, anche il nostro, si porta addosso.
Il filmato è stato completato con animazioni in computer grafica realizzate utilizzando come elementi di partenza immagini storiche della collezione privata di Raffaele Nigro.

© 2005 Aldo Di Russo Contattami
Approfondimenti